From TFF – Alice in Wonderland

From TFF – Alice in Wonderland

Seguite sempre i gatti a strisce

Non dite gatto…se non è lo Stregatto. Quale felino più stravagante? Quale coda a strisce rosa e viola è più conosciuta nel mondo Disney (ma non solo)? Si può considerare un’icona, un simbolo di quello che, ormai comunemente, viene definito “nonsense”.
The Cheshire Cat”, per dirla all’inglese, sembrerebbe il nome di una comune razza felina, senza nulla di particolare. Eppure, il suo sorriso a mezzaluna e gli occhi tondi e gialli sono inconfondibili. Tanti hanno cercato di dare un senso alle sue parole, molti alle filastrocche o anche semplicemente al personaggio in sè. Ma, più che la somiglianza con un gargoyle o una citazione del proverbio “sorridere come un gatto del Cheshire”, non si è trovato molto altro. Non resta che mettersi l’animo in pace e unirsi al quotidiano tè per il nostro non-compleanno.
Tornare nel mondo di Alice fa sempre piacere; cadere metri sotto il prato fiorito, assaggiare invitanti biscottini. È una favola piena di colori e trovate geniali, che permettono di vedere il mondo a testa in giù, pur rimanendo con i piedi per terra. Una terra, però, popolata da fiori canterini e farfalle di pane e marmellata.
Non si può parlare del Paese delle meraviglie, senza citare il cappellaio: l’ometto piccolo, dai capelli canuti e scompigliati sotto un vecchio cilindro verde. Questo l’originale, l’inimitabile figurino, poi tanto stravolto e modificato negli anni. Nel giorno dell’anniversario dalla pubblicazione del libro di Carroll, del lontano 1885, assistere a una partita di criquet con la regina di cuori è un’esperienza che vale la pena rivivere. Soprattutto in un’impeccabile versione restaurata.
Perciò, se mai capitasse di trovarsi sopra il proprio naso un gatto a strisce dalla parlantina vivace, seguire le sue indicazioni non sarebbe certo una cattiva idea. Tanto più che, ai matti di laggiù, piacciono molto le scorciatoie.


Related Posts

Un inganno a regola d’arte

Un inganno a regola d’arte

The Greatest Showman C’era una volta il trailer. O meglio, dei trailer. Avevano un solo compito: spiegare in breve tempo allo spettatore ignaro il contenuto di un film. Non erano sempre belli, anzi, per la gran parte delle volte erano difficili da guardare per quanto […]

Il sapore del successo

Il sapore del successo

Perfezione. L’impeccabile. L’ineccepibile. Questo ci si aspetta sulla ceramica scintillante di un ristorante da tre stelle Michelin. Il cibo è arte, armonia, bellezza. Colori che si intrecciano e uniscono profumi e luoghi remoti tra loro. Il cibo avvolge tutti i sensi; dall’antipasto al dessert, un […]



482 thoughts on “From TFF – Alice in Wonderland”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.