Tagliatelle alla letteratura

Tagliatelle alla letteratura

Tempo di esami, tempo di ripassi che sembrano senza fine. Tempo di tagliatelle dai profumi dell’orto, che sembrano rispondere a quel desiderio d’estate. Di vacanze, di aria aperta. Di colori vivaci in cui immergersi al sole… o, almeno, in cui immergere la propria forchetta. 

Featuring: Rolex and Teddy

Parole al vento, volano via leggere, continue. Discorsi che hanno un inizio, ma non trovano sempre un punto. A volte sanno di storia, di indelebili eventi passati; a volte invece sono formule: numeri a cui si cerca ugualmente di dare una storia. Non mancano le lingue, quelle antiche e moderne; una Babilonia di testi, che narrano campi di giunchiglie gialle, come elogi alla ragione dell’immortale Epicuro. E, poi, basta un soffio, una finestra che sbatte; pagine e pagine si tuffano dal tavolo, trovando soddisfazione al comune desiderio di libertà. Sembrano chiedere una sosta, un riposino al sole: la terrazza chiama, e con lei un coro di allegre tagliatelle. Medea può aspettare, ha gridato anche troppo. “Vindica te tibi”, si diceva a Lucilio. Rivendicare un bel piatto, circondati dal verde, è un’ottima traduzione. 

Tra il gusto della famiglia e qualche articolo della Costituzione, si addipanano le tagliatelle, tra zucchine e pomodori. Profumo di erbe aromatiche, ricordi di Liguria che parlano di trombette: chi le conosce, non può che apprezzare le loro dolci foglie. Ed è così che Annetta, forse, potrebbe quasi richiamare alla mente quella Casa dei Doganieri: spesso basta il giusto sapore per riaccendere una sopita memoria.

Non resta che godersi il pranzo, tagliatella dopo tagliatella, parola dopo parola. Anche tra le pagine dei volumi infiniti si può trovare il “giallo dei limoni”… o, meglio,  il giallo delle zucchine, che si confondono in quel variopinto orto dal sapore di una bella estate.

Con la collaborazione di Rinascente per piatti e arredi

Related Posts

Primavera in borsetta

Primavera in borsetta

Come non accettare davanti alla proposta di un pomeriggio assolato tra le vie milanesi? Magari alla ricerca di una borsa nuova…che sia per una scampagnata, come per uno dei primi aperitivi estivi. Il posto migliore rimane la cara “Rina”. Sempre brulicante di novità e colori. […]

Through Coco Mademoiselle

Through Coco Mademoiselle

Fragrances usually distort smells. They change something in the air, spreading their unique scent. It’s a sort of charm, invisible to the eye, which is also perceived differently by everyone. You can be delighted by a particular perfume, whereas you may not bear another. It’s […]