Cercare un cavolo rapa

Cercare un cavolo rapa

E ora l’uomo senza miti sta, eternamente affamato, in mezzo a tutti i passati, e scavando e frugando cerca radici, a costo di scavare per questo nelle antichità più remote.

Nietzsche, La nascita della tragedia

Quando sotto i cavoli (rapa) nascono stelle marine e ricci di mare, si può dare la colpa alla salubre aria costiera. Le foglie si sollevano, e si scoprono tesori insabbiati. E che foglie. E che cavoli. Cavoli! Chi lo direbbe mai? Creature che hanno del mitico: un po’ polipetti, un po’ radici, un po’ esserini dai ciuffi verdi, in attesa di rivelare due gambette allegre. E invece no, sono cavoli… che possano soddisfare l’insaziabile ricerca dell’uomo senza miti nicciano? Se qualcuno li sapesse cucinare a dovere, potrebbero quasi saziarne anche l’appetito. Dicono siano ottimi se saltati a fettine in padella, oppure nella minestra, con tanto di foglie a insaporire tutto il misto. Ma, per fare più in fretta, anche crudi con sale, olio e pepe risulterebbero ottimi. Dunque non serve più scavare nelle antichità remote… l’orto delle colline liguri è un terreno sufficientemente fruttifero. E, poi, per tirare su un bel cavolo rapa, non serve nemmeno la pala. Certe volte per dirsi appagati, basterebbe proprio adeguare le pretese all’occasione presente. Come cercare la sazietà del proprio appetito filosofico in un bel piatto di cavolo rapa…


Related Posts

Praline di Fuorisalone: day 6

Praline di Fuorisalone: day 6

E per finire in bellezza…un pomeriggio tra rose e fiori. O meglio, tra ROSA e fiori. Si parla di Stranger Pinks: una delle chicche più raffinate di tutto il Fuorisalone. Una casetta delicata immersa in una via ricca di giardini, verde e boccioli profumati. Come […]

Tutta l’arte di un tortello

Tutta l’arte di un tortello

Se la torta, come “contenitore” in cui cuocere fragranti ripieni, già da sola costituisce una grande invenzione, lo stesso si può dire del tortello. La sua nascita si fa risalire al Medievo; Pulci, nel “Morgante”, esprime questa fruttuosa somiglianza tra le due pietanze prelibate: Io […]