Ametiste d’estate

Ametiste d’estate

Dov’era la luna? Ché il cielo
notava in un’alba di perla,
ed ergersi il mandorlo e il melo
parevano a meglio vederla.
Venivano soffi di lampi 
da un nero di nubi laggiù:
veniva una voce dai campi:
chiù…

G. Pascoli, L’assiuolo
Susine Ramasin

Candore perlato che si tinge del colore della tempesta. I lampi in lontananza incupiscono l’atmosfera sognante dell’alba, interrotta solo da un cupo cinguettio dei campi. Una fotografia che sa di mistero, un mistero che si lascia scorgere in una di quelle aurore purpuree che lasciano spazio alla luce bianca. Sensazioni contrastanti, attraenti e al contempo paurose: si è affascinati da ciò che spaventa. 

E si stava solamente osservando la buccia polverosa di un ramasin. Intenso viola purpureo, profondo, offuscato da nuvole chiare, perlate: un chiaroscuro che intrappola lo sguardo. Ramasin… nome a molti sconosciuto, mistero intrigante che si racchiude in una gemma di susina. L’entroterra ligure rivela a pochi il segreto dei suoi esili alberelli di prugne. Privilegio per gli adepti. Vanto per i contadini locali che esibiscono cassette cariche di gemme preziose.

Si passa, dunque, dal timore di un temporale, al dolce godimento della polpa aranciata. Rassicurante, se di calma lo stomaco dovesse aver bisogno dopo la minaccia sventata. Il violetto cessa di evocare le nubi, trasformandosi in liscia custodia di un tesoro zuccherino. E, in effetti, per cacciare il cupo che offusca la buccia, basta uno scroscio d’acqua di rubinetto. Le ametiste d’estate si riveleranno presto per quello che sono davvero.


Related Posts

Tutta l’arte di un tortello

Tutta l’arte di un tortello

Se la torta, come “contenitore” in cui cuocere fragranti ripieni, già da sola costituisce una grande invenzione, lo stesso si può dire del tortello. La sua nascita si fa risalire al Medievo; Pulci, nel “Morgante”, esprime questa fruttuosa somiglianza tra le due pietanze prelibate: Io […]

Oro per dipingere i piatti

Oro per dipingere i piatti

“Colora cum safrano” Consiglia il Liber de Coquina, parlando di spezie. È chiaro che, più che al sapore di questo raffinato ingrediente, si guarda alla tonalità unica e brillante che possiede. Proprio nel Medioevo, periodo in cui la simbologia del colore era elemento chiave, si […]