Buongusto a tavola e in boccetta

Buongusto a tavola e in boccetta

Il buongusto è una preferenza appassionata, ragionata e abituale per gli oggetti che lusingano il gusto.

J. A. Brillat-Savarin, La Fisiologia del Gusto

Il buongusto sboccia ovunque chi lo possieda metta le proprie dita vellutate. Sulla tavola, come sulla specchiera. Con i profumi dell’orto, come con le essenze più pregiate.

Il buongusto si adatta alle situazioni, alle stagioni: segue il corso del tempo e della natura. Così è l’animo umano: scivola da una delizia all’altra, mutando l’oggetto del piacere a seconda delle circostanze. Cogliere il meglio da ogni istante che ci si trova ad attraversare; con una spolverata di savoir faire si possono indirizzare le scelte verso la raffinatezza più sublime. 

C’è chi lo possiede per natura, chi si sforza di educarlo. Ma non manca chi ne sarà eternamente distante. 

Ci sono tocchi di buongusto che non passano mai. Colpi di genio di figure passate, che hanno mostrato una spiccata dote per fiutare il meglio. La perfezione nell’arte, nell’arredamento, nella moda. Nei profumi. Un certo numero 5 su una boccetta ne imprime l’intramontabile fascino. Piccole colonne che si sommano a reggere il tempio della classe ineccepibile della società.

E, poi, ci sono altri profumi, ugualmente eccellenti nel loro contesto. Sono quelli che cambiano con i giorni, con le stagioni, con il succedersi della realtà. Ce ne sono svariati. Quelli dell’orto, ad esempio. Si pensi all’estate, ai pomi turgidi che maturano al sole. La fantasia può correre tra infinite colline coltivate…

Fermandosi in Liguria, in un piccolo frammento d’agosto, ecco il buongusto che sceglie le sue prede. Un arcobaleno di peperoni pronti a saltare in padella. Mille forme, mille colori: armonia, sapore, sfizio. Senza tralasciare cipolle dalla forma perfetta, dalle sfumature violette, che fanno a gara con gli aglietti appena colti. E le zucchine trombette. Immancabili. Verdoline. Uniche. 

Ed ecco già in vista scoppiettare in padella una variopinta ratatouille: che il buongusto si prepari a raggiungere la tavola…


Related Posts

Uno spruzzo di estate siciliana

Uno spruzzo di estate siciliana

La freschezza siciliana racchiusa in una boccetta. Anzi tre, se si considerano anche i classici. Si parla della nuova fragranza firmata Dolce & Gabbana “Italian Zest”, che si unisce alla linea “Light Blue” nelle due versioni classica e intensa. Un tripudio di note agrumate che […]

Through Coco Mademoiselle

Through Coco Mademoiselle

Fragrances usually distort smells. They change something in the air, spreading their unique scent. It’s a sort of charm, invisible to the eye, which is also perceived differently by everyone. You can be delighted by a particular perfume, whereas you may not bear another. It’s […]