La Risolartista

Chi sarà mai?

Emma Sedini, nata a Milano nel 2000, anima pittoresca meneghina con una pennellata di sangue etrusco della terra perugina. 

Artista, fotografa, grafica e scrittrice; studia alla Bocconi con l’obiettivo di associare ai suoi tratti creativi, anche il carattere di una vera manager.

Sempre con le dita sporche di colore, farina o inchiostro, è lo spirito che si nasconde dietro ogni delizia sfornata da Risolatte. Dalla cucina all’atelier: il passo è breve quanto la distanza che passa tra una nuova idea e la sua successiva. Nemmeno il tempo di sfornare una teglia di variopinti biscottini…

Come distinguere la Risolartista: i suoi tratti unici

Il Guardaroba:

  • Vestiti dal gusto vintage, un po’ parigino e a tratti londinese, sempre dipinti di colori sgargianti e adorabili.
  • Giallo, ocra, arancio e morbide tinte dal calore confortante in inverno.
  • Spruzzi di azzurro, blu e righe bianche e rosse alla marinaretta in estate.
  • Cappelli, fasce e foulard da avvolgere al collo. Indispensabili per indossare colori “dalla testa ai piedi”.

Amici di pezza, inseparabili compagni di sogni, quanto di illustri collaborazioni lavorative. Mai senza qualcosa di peloso e simpatico da cui farsi ispirare!

Niente di più morbido di un Pusheen da abbracciare....
Rose gold: un tocco di classe ci vuole

I Pad, Mac e tecnologia: all’avanguardia, certo, ma con il suo stile unico e creativo.

Profumo alla Vaniglia, dolcissimo e zuccherino come l’aroma sprigionato da un barattolo di marmellata di castagne. 

Solo Mazzolari può fornirlo
Uramaki arcobaleno, Matcha Latte e qualche tenero muretto

Passione per il Giappone: dalle antiche tradizioni al sapore di tè matcha e inchiostri di china, fino a tutto ciò che può racchiudere la parola “Kawaii”.

Bassotti. Bassotti. Altri bassotti: ne vede uno, si scioglie come colori a olio nella trementina.

Colori pastello, fibra di bambù per un tocco ambientalista

La sua fedele tazza da cappuccino, infuso, tè del pomeriggio (e qualsiasi intruglio da sperimentare). Corredata di bassotti, si intende. 

Palato da Risolartista non potrebbe resistere davanti a...

Tortelli, ravioli, ravioli
IMG_4760
Pomodorini datterini
Cannella Regina, direttamente da Ceylon
    • Tortelli e ravioli, soprattutto se di borragine, o i classici “ricotta e spinaci”.
    • Una ciotola di pomodori datterini da sgranocchiare tra uno schizzo e l’altro.
    • Skyr, l’inimitabile yogurt islandese, mescolato con marmellata, miele o spezie.
    • Cannella, con dolci, carne, pesce e verdure: sta bene con tutto, anche più del nero!
    • Marrons Glacés, sì, ma solo quelli dello storico Giovanni Galli.
    • Riso… e latte. Meglio dire Risolatte. E come potrebbe mai mancare?
Skyr, miele, cannella e melograno
Risolatte, un pizzico di cannella: la ricetta perfetta
Marrons Glacés

La palette di colori della Risolartista...